GEL

GEL

Una batteria al gel ha la stessa struttura di una batteria convenzionale con elettrolita liquido – elettrodo positivo e negativo sono circondati da un elettrolita. L’elettrolita non è però sotto forma di liquido, ma è trasformato in uno stato gelatinoso dall’aggiunta di acido silicico. Da ciò deriva una maggiore insensibilità rispetto a vibrazioni e posizione del veicolo. La forma costruttiva incapsulata facilita l’uso e migliora la sicurezza – se la batteria è intatta l’utilizzatore non deve temere la fuoriuscita di liquido. Una batteria al gel viene perciò spesso denominata anche batteria esente da manutenzione.

Le applicazioni più importanti sono negli impianti elettrici di emergenza, nei sistemi per telecomunicazioni, nella fornitura di energia e, durante gli ultimi 20/25 anni, come batterie servizi impiegate in vari sistemi.

Le batterie a GEL si dividono in:

  • Uso ciclico e fotovoltaico
  • Placca tubolare
batteria al piombo GEL per applicazioni generali